Le Tende a caduta sono antiestetiche? Sì, come una donna con gli occhiali…


Che bella invenzione le tende, vero? Forse non lo sapete, ma gli ombrelli, quegli orpelli così utili in caso di rovesci ancorchè, a volte, talmente ingombranti e noiosi che ce li dimentichiamo, furono pensati ed inventati per proteggere dal sole e non, come si potrebbe pensare, per riparare il capo dalla pioggia.
Sono quasi sicuro che anche le tende sono state pensate e concepite per riparare il corpo dal caldo. Pur nate per proteggere, le tende si sono evolute al punto da essere diventate un importante elemento d’arredo esterno della casa, ed ecco perché è bene fare molta attenzione nella scelta delle tende.
Esse, infatti, devono ben armonizzarsi con lo stile della casa, con i colori della stessa. Molto funzionali, in tal senso, sono le tende a caduta.
Lungi dall’essere quelle brutte, ed antiestetiche, propaggini di qualche anno fa, le nuove tende a caduta sono dei veri propri gioiellini tecnologici, realizzati come sono facendo ricorso a materiali di pregio, estremamente semplici da usare, con un design moderno, spesso personalizzabile, e dei colori alla moda.
Il tutto senza che venga meno la già citata ed originaria funzione di protezione, dal sole e dalle intemperie, di persone, balconi, verande e terrazzi.
Insomma, pensare che installare delle tende da caduta possa nuocere all’estetica ed al pregio di una casa non è molto diverso dal ritenere una donna meno attraente solo perché porta gli occhiali. Nessun uomo sano di mente pensa una cosa del genere, anzi, in non rari casi, sono gli occhiali stessi a conferire un quid in più alla ragazza o alla donna.
Certo occorre un po’ di accortezza, nella scelta come nell’uso, è assolutamente sconsigliato non tenerle ben tese e fare in modo che il vento possa “sbatterle”.
Una volta scelte accuratamente, le tende a caduta regaleranno alla tua veranda, al tuo terrazzo o al tuo balcone frescura ed allegria. Ancora non ne sei convinto? Allora guardati in giro!

Comments

comments

Lascia un commento